Home Cronaca Igor il russo: ristorante avanza 21.000 euro dallo Stato, ecco perché

Igor il russo: ristorante avanza 21.000 euro dallo Stato, ecco perché

90
0

La caccia a Norbert Feher (37 anni) conosciuto anche come Igor il Russo, è terminata con l’arresto del feroce criminale serbo avvenuto alla fine del 2017. Prima della cattura, il subdolo Igor ha creato non poche difficoltà le forze dell’ordine italiane e spagnole per un intero anno. Norbert ha inoltre creato problemi ad alcune strutture ricettive che sono state costrette ad ospitare i militari alla sua ricerca

Igor il Russo: ‘danni’ indiretti da 21.000 euro

Roxana Genunche è titolare di un ristorante di Molinella (Bologna) chiamato ‘Il Marchese’. La donna ha lamentato un debito da parte dello Stato di ben 21.000 euro che, dopo sei mesi, non è stato ancora saldato nei confronti della struttura. Ogni giorno, per due mesi, diversi ospiti (tra Carabinieri del Tuscania e cacciatori di Calabria) hanno potuto beneficiare dei servizi della struttura. Lo scorso Gennaio, la signora Roxana ha inviato la fattura a chi di dovere, ma dopo tutto questo tempo, la poverina non ha ancora visto un solo centesimo.

Igor il Russo: le lamentele di Roxana Genunche

Roxana Genunche ha dichiarato: “Abbiamo lavorato moltissimo per poter accontentare tutti. Di solito siamo in cinque, ma in quel periodo c’erano molte più persone ai fornelli e in sala per soddisfare un numero così alto di clienti”. Nonostante l’ammirazione per la gentilezza dimostrata da parte dei clienti nei suoi confronti, la signora Genunche lamenta il mancato saldo da parte dello Stato.

La situazione è ancora più grave e difficile da digerire se pensiamo che le istituzioni abbiano invece ripagato il B&B Cesare Magli e l’albergo Boni. Il padrone delle mura del ristorante ha preso le difese di Roxana: “Ogni mese c’è da pagare l’affitto e vedo con i miei occhi tutti gli impegni che Roxana ci mette, ma per un’attività di queste dimensioni, vedersi non pagare una fattura significa essere in difficoltà”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here