Home Sport Calcio Mondiali 2018: la Croazia passa contro una buona Danimarca

Mondiali 2018: la Croazia passa contro una buona Danimarca

461
0
Calcio,Mondiali: la Croazia passa contro una buona Danimarca
Calcio,Mondiali: la Croazia passa contro una buona Danimarca

La Croazia passa ai quarti di finale, ma che fatica! La Danimarca è stata un osso molto duro fino alla fine e sicuramente i croati non hanno trovato la loro miglior prestazione. A onor del vero va comunque detto che è difficile capire dove iniziano i demeriti della Croazia e dove è giusto parlare della prova gagliarda dei danesi. Modric e compagni se la sono aggiudicata ai rigori dopo che tempi regolamentari e supplementari erano terminati con il punteggio di 1-1 grazie alle reti in avvio di M. Jorgensen e Mandzukic.

Il primo tempo di Croazia-Danimarca

Croazia e Danimarca si giocano l’accesso ai quarti di finale e l’avvio della gara è a dir poco scoppiettante. Passa solo un minuto e i danesi sono già in vantaggio, M. Jorgensen è lesto da pochi passi a sfruttare una indecisione della restroguardia croata e del portiere Subasic. I croati però non ci stanno e stavolta è una indecisione danese, mista a un po’ di sfortuna, a far carambolare la palla sui piedi di Mandzukic che batte imparabilmente Schmeichel. La parita nel primo tempo vivi di folate e sussulti e soprattutto Perisic e compagni vanno diverse volte vicini al gol del vantaggio.

Il secondo tempo della partita

Il secondo tempo si apre e finisce all’insegna della paura. Rispetto al primo tempo le due squadra restano guardinghe temendo di subire il gol che poi potrebbe valere la qualificazione per gli avversari. Le due compagini si prefiggono l’obiettivo ai arrivare ai supplementari, c’è da segnalare solo qualche bella iniziativa della Danimarca che però risulta poco concreta. Si va quindi ai supplementari,

I tempi supplementari

Anche nei tempi supplementari su ripete il canovaccio del secondo tempo dell’incontro. Le due squadre sono più dell’idea di non prenderle che di quella di darle. Unica grande eccezione il rigore della possibile qualificazione sui piedi del più talentuoso e carismatico della Croazia, Modric. Un passaggio filtrante dello stesso calciatore croato aveva consentito a Rebic ( senza dubbio il migliore in campo) di arrivare davanti a Schmeichel saltarlo e farsi atterrare da M. Jorgensen. Il portiere danese forte della sua fama di para rigori non fallisce nemmeno stavolta e porta la sua squadra alla lotteria dei penalty.

I calci di rigore

Eriksen (D) – sbagliato

Badelj (C) – sbagliato

Kjaer (D) – gol

Kramaric (C) – gol

Krohn-Dehli (D) – gol

Modric (C) – gol

Schone (D) – sbagliato

Pivaric (C) – sbagliato

Jorgensen (D) – sbagliato

Rakitic (C) – gol

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here