Home Cronaca Niccolò Bettarini: dopo l’aggressione, il Tar fa riaprire l’Old Fashion

Niccolò Bettarini: dopo l’aggressione, il Tar fa riaprire l’Old Fashion

35
0
Niccolò Bettarini: dopo l'aggressione, il Tar fa riaprire l'Old Fashion
Niccolò Bettarini: dopo l'aggressione, il Tar fa riaprire l'Old Fashion

Dopo alcune settimane dall’aggressione a Niccolò Bettarini (19 anni), il Tar ha deciso per la riapertura del locale Old Fashion. Questo almeno per le prossime due settimane. I gestori della discoteca hanno impugnato infatti il decreto della sospensione della licenza per 30 giorni, firmato dal questore Marcello Cardona. Come apprendiamo da ‘Il Giorno’, tre giorni fa, Angelo Zotti, presidente del Tribunale Amministrativo della Lombardia, ha posto uno stop del precitato decreto fino al 25 Luglio 2018, giorno questo in cui si terrà la camera di consiglio.

Tuttavia, nel documento riguardante la revoca della sospensione, si legge: ‘La sospensione della stessa sanzione gravata cesserà e riprenderà all’esito del giudizio cautelare emesso in sede collegiale’. In soldoni, la situazione è risolta a favore dei gestori del locale, ma solo provvisoriamente, per almeno 15 giorni.

Aggressione Niccolò Bettarini: il motivo della decisione del Tar

Angelo De Zotti ha tuttavia spiegato il perché delle due settimane di non sospensione per il locale Old Fashion: ‘Mentre appare plausibile e giustificata l’adozione immediata di un provvedimento di sospensione dell’attività del locale nell’immediatezza dei gravi fatti di cronaca avvenuti nel primo mattino dell’1 luglio 2018, la prosecuzione della sanzione rischia di vanificare la funzione essenziale del rimedio cautelare, che invece si impone a fronte di un bilanciato contemperamento degli interessi in conflitto’. In parole semplici, anche se il provvedimento di sospensione ha un suo perché, è giusto che i diritti dei titolari della struttura vadano tutelati, almeno fino alla prossima decisione da parte dei giudici.

La brutta esperienza di Niccolò Bettarini

Tutto è iniziato il primo Luglio, quando un gruppo di giovani balordi aveva aggredito Niccolò Bettarini (figlio di Simona Ventura e dell’ex Stefano) a pochi metri dall’ingresso dell’Old Fashion. Il ragazzo ora sta bene ed è uscito dall’ospedale, ma ha rischiato seriamente la vita dato che, oltre a violenti calci e pugni, Niccolò ha subito numerose coltellate in più parti del corpo. Colui che avrebbe agito materialmente sarebbe Davide Caddeo, spalleggiato da Albano Jakej e Alessandro Ferzoco e Andi Arapi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here