Home Politica Salvini e il crollo del ponte di Genova: ‘i colpevoli non rimarranno...

Salvini e il crollo del ponte di Genova: ‘i colpevoli non rimarranno impuniti’

15
0
Salvini e il crollo del ponte di Genova: 'i colpevoli non rimarranno impuniti'
Salvini e il crollo del ponte di Genova: 'i colpevoli non rimarranno impuniti'

Le ultime dichiarazioni di Matteo Salvini sulla situazione del crollo del ponte di Genova, possono essere lette direttamente dal suo profilo Facebook. Salvini è un politico molto ‘social’, che tiene costantemente informati i suoi fans. Nelle ultime 24 ore troviamo diverse dichiarazioni dure e secche su quanto accaduto.

Le dichiarazioni di Salvini sul crollo del ponte di Genova

Matteo Salvini inizia le sue ‘minacce’ ai colpevoli del disastro del ponte di Genova ieri, scrivendo: “Sale purtroppo a 35 il numero delle vittime della strage di Genova, fra cui tre bimbi di 8, 12 e 13 anni, con gli ultimi corpi recuperati dai Vigili del Fuoco che hanno lavorato senza sosta anche stanotte.
GRAZIE a loro, ai medici, a tutti i soccorritori e ai volontari presenti sul posto, mentre nostro dovere sarà controllare tutte le opere pubbliche segnalate da sindaci e cittadini, e individuare i colpevoli di questo disastro, che non rimarrà impunito.”

Nei post successivi, l’attacco a chi è ritenuto colpevole di quasi 40 morti continua con queste parole:

“Oggi pomeriggio andrò personalmente a Genova per accertarmi che per una volta ci sia uno, con nome e cognome, che paghi e per garantire che ci saranno tutti i soldi, tutte le attenzioni e meno burocrazia possibile per far sì che Genova torni subito a sperare, a lavorare e a viaggiare! “

Atlantia (Autostrade) riesce ancora, con faccia di bronzo incredibile e con morti ancora da riconoscere, a parlare di soldi e di affari, chiedendo altri milioni agli Italiani in caso di revoca della concessione da parte del Governo dopo la strage di Genova. Dall’alto dei loro portafogli pieni (e dei loro cuori vuoti) chiedessero scusa e ci dessero i nomi dei colpevoli del disastro, che devono pagare. Il resto non ci interessa. “

“Faccio un appello ad Autostrade: mi aspetto che già da oggi vengano sospesi i pagamenti dei pedaggi a Genova e dintorni. P.s. Fossi in loro farei un bagno di umiltà e metterei a disposizione le risorse necessarie per aiutare e sostenere le famiglie delle vittime e chi è rimasto in vita.”

Di Maio sulla stessa linea

La stessa linea di pensiero la mostra il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio: “Ci sono gravi inadempienze e la Borsa aveva già punito Atlantia prima del nostro annuncio. Annucia poi il motivo per cui il Governo intende desecretare gli atti: “i contratti con Autostrade non sono accessibili pubblicamente e anche noi ministri facciamo fatica ad accedervi. Una volta tolti i vincoli scopriremo quali sono i termini dell’accordo; sappiamo che ci sono delle inadempienze, quindi revocheremo le concessioni. In Italia non si può morire pagando il pedaggio“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here