Home Cronaca Epidemia febbre del Nilo in Italia: molte le vittime in varie Regioni

Epidemia febbre del Nilo in Italia: molte le vittime in varie Regioni

59
0
Epidemia febbre del Nilo in Italia: molte le vittime in varie Regioni
Epidemia febbre del Nilo in Italia: molte le vittime in varie Regioni

Si tratta ormai di una vera e propria epidemia quella della cosiddetta “Febbre del Nilo”. In molte regioni del nord Italia si cominciano a contare i primi morti; tra queste, l’Emilia Romagna e il Veneto.

In corso in Italia un’epidemia di West Nile, ovvero la febbre del Nilo

Denominato West Nile, questo virus starebbe spopolando in molte regioni del nord Italia. In Emilia Romagna per la prima volta si registrano le prime vittime. Sarebbero infatti 2 i decessi causati da questa infezione causata dal virus letale.

Nello specifico, i decessi avrebbero riguardato due anziani: una donna di 88 anni di Ferrara e un suo concittadino di 85 anni. La donna, già abbastanza malata, a fine luglio era stata ricoverata presso l’Azienda Ospedaliera di Sant’Anna di Cona dove purtroppo è spirata ieri notte.

L’uomo ottantacinquenne invece è deceduto presso il nosocomio di Lugo nella giornata di ieri. Molto malato, da dieci giorni l’uomo si trovava in sala rianimazione presso la struttura sanitaria per gravi patologie.

Intanto, alcune testate giornalistiche locali riportano delle notizie davvero allarmanti, relative ad alcuni casi scoperti anche in Friuli. In quelle zone, infatti, da giorni si stanno conducendo delle procedure sanitarie necessarie alla disinfestazione dei luoghi pubblici più visitati ed esposti al contagio.

Casi sospetti di febbre del Nilo anche in Veneto

Altri decessi causati o collegati all’infezione del virus si sono registrati in queste settimane anche in Veneto (5 morti accertati su 105 casi conclamati).

Ulteriori casi di infezione si sono riscontrati anche a Udine, dove sono stati contagiati una giovane ragazza e un uomo di 34 anni. Entrambi sono stati ricoverati d’urgenza presso il pronto soccorso per i primi accertamenti. La diagnosi, in entrambi i casi, conferma che si tratta proprio di Febbre del Nilo.

La notizia allarmante è che l’ultimo paziente non è mai stato in viaggio all’estero; tutto lascerebbe quindi presupporre che il contagio possa essere avvenuto direttamente nella stessa cittadina italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here