Home Cronaca Genitori di Renzi a processo per fatture false

Genitori di Renzi a processo per fatture false

15
0
Genitori di Renzi a processo per fatture false

I Renzi sono finiti a processo. L’accusa di aver emesso fatture false. A processo anche l’imprenditore Luigi D’Agostino. Per tutti e tre il rinvio a giudizio era stato sollecitato dai pm di Firenze lo scorso 11 maggio. La prima udienza del processo è fissata per il prossimo 4 marzo. Il teorema dell’accusa era che i Renzi si fossero accordati con l’imprenditore per l’emissione della falsa fattura. Nel mirino degli inquirenti ci sono due mail datate 29 e 30 giugno.

L’avvocato Bagattini

Parla il legale della Difesa che afferma che le fatture sono esistenti pagate regolarmente e che il progetto per il quale Renzi ha lavorato è attualmente in fase di realizzazione. Il legale esprime massima fiducia sul merito del procedimento. Le fatture di cui si parla solo due, degli importi precisamente di € 20.0000,00 e € 14.000,00 più IVA. Per i genitori dell’ex premier è tutta una congiura per il nome che portano.

Il rinvio a giudizio

Tutto è partito dalla richiesta della procura di Firenze lo scorso 11 maggio. Dalle indagini concluse lo scorso XVIII Aprile era emerso il traffico di fatture false veicolato da aziende controllate dai genitori della ex Premier. I pm Luca Turco e Christine von Borries, avevano ricevuto le risultanze delle indagini degli uomini delle Fiamme Gialle, hanno riscontrato le irregolarità consistenti nella Fatturazione di operazioni mai condotte.

Ipotesi di reato

Sarebbe stato D’Agostino (ex dominus della società «Tramor») ad aver ideato il giro di fatture false in accordo con la madre dell’ex Premier agli atti ci sono due con la stessa identica fattura con una lieve differenza nell’oggetto. È proprio qui che si concretizza il reato di falsa fatturazione secondo gli inquirenti per il quale i tre sono finiti sotto processo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here