Si andrà in pensione con 38 anni di contributi

2520
1
Si andrà in pensione con 38 anni di contributi

Andare in pensione senza aspettare il compimento del sessantasettesimo anno di età è il cruccio di moltissimi lavoratori. Con il regime attuale chi non possiede contributi per 43 anni e 3 mesi (uomini) o 42 anni e 3 mesi (donne), non potrà chiedere di anticipare il momento dell’uscita dal lavoro. Dal 2019 i requisiti diventeranno questi ma se passa l’opzione quota 100 per molti le cose cambieranno. Da alcune indiscrezioni di stampa provenienti dal Corriere della Sera emergono delle buone notizie per chi vuole anticipare la pensione.

No penalizzazioni

Cominciamo con il dire che chi andrà in pensione con la quota 100 non sarà soggetto ad alcuna penalizzazione. Il tanto temuto taglio con il calcolo dei contributi a partire dai versamenti effettuati dopo il 1996 non verrà applicato. Nessun taglio dell’assegno pensionistico dell’1-1,5%, come era stato ventilato in un primo momento. Tutto sta ad aspettare il provvedimento del varo definitivo della legge che stabilità quanti anni di contributi minimi sono necessari.

Ipotesi con 38 anni

L’esecutivo giallo-verde tiradritto sull’introduzione della quota 100 da approvare con la prossima legge di bilancio. Allo studio anche il congelamento dell’ adeguamento dell’età pensionabile alla speranza di vita. La necessità di trovare le coperture adeguate sta facendo convergere le posizioni sulla formula 62 anni di età e 38 anni di contributi. Il punto focale è il numero di questi anni nei quali sono stati effettuati questi versamenti. A fare sempre più probabile che il requisito dei 38 anni venga considerato essenziale. Ciò significa che per il calcolo finale chi, ad esempio, a 63 anni e 37 di contributi ne dovrà accumulare un altro per poter uscire dal lavoro. Con questo si intende che occorrerà aver effettuato 38 anni di versamenti di contributi indipendentemente dall’età anagrafica (62 + 38 = 100; 63 + 38 = 101; 64 + 38 = 102;etc.).

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here